Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

Benvenuti

Se sei capitato qui per caso ed hai voglia di Poesia ... fermati.

Se sei stato indirizzato da un amico, è perché credo egli mi apprezzi!

Se sei stato invitato da me, è perché ritengo che tu possa condividere le mie emozioni.

Chiunque Tu sia e da qualsiasi via Tu sia arrivato qui, sei comunque il benvenuto.


BENVENUTO NEL MIO BLOG!
Se ora ne hai voglia lasciami scritto in un commento come sei giunto fino a me!


Grazie.


Pino Palumbo.


Il Primo Banner di Vita e Poesia


9 commenti:

  1. Be' direi che è stato ieri, sì, ieri pomeriggio che mi hai invitato a passare da te. Solo che ieri è stata una giornata campale per me che, finalmente, dopo giorni e giorni di mano destra malandata, ho, appunto, ripreso a mano la mia casa che aveva un gran bisogno di cure.
    Del tuo blog ieri avevo visto solo i titoli di testa, confortanti, su una riva del mare. E, visto che ci siamo incontrati sul sito di Danila Versiinvolo a proposito di una mia visione riguardo a un quadro di Carla Colombo, sono stata felice di ritrovare le onde che si ripiegano sulla sabbia in cima al tuo sito.
    Ne parleremo ancora, se vuoi.
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua visita Angela! mi fa davvero molto piacere.
      Mi spiace per la tua mano e spero che sia nulla di grave.
      ...certo che voglio riparlarne...ma fai con calma e quando ne avrai tempo e voglia.
      Ciao e grazie ancora.

      Elimina
    2. Grazie Angela per aver ammirato un mio dipinto. UN salutone ad entrambi

      Elimina
  2. Finalmente, grazie ad Angela, sono riuscita a trovare dove commentare. Di norma in altri blog lo si può fare sotto ogni poesia e articolo pubblicato.
    Bello il tuo ricordo di Mamma!
    ciao a presto!

    RispondiElimina
  3. Caro Pino, credo che tu sappia che sta attraversando un momento difficile!
    Spero che presto mi rimetta, intanto ti faccio i miei più sentiti complimenti per ii tuo
    libro, per ora ti saluto con un abbraccio, spero che passerò per vedere meglio quando questo malanno se ne andrà! Ciao e a presto caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Ciao Pino, arrivo qui per complimentarti. Il tuo libro è molto bello e mi è piaciuto molto il fatto di raggruppare le poesie per argomento, inserendo anche delle pagine bianche per fare delle annotazioni. Come ho già avuto modo di dirti le mie preferite sono:
    - Erano uomini... (alcuni miei parenti si sono fatti due anni di campo di concentramento. Se la sono poi cavata evadendo, ma sono arrivati a casa attorno ai 35 chili)
    - Cronaca di un suicidio (per fortuna si trattava di un incubo).
    - Perché mi guardi così (in quanto esprime, pur poeticamente) la violenza fatta alle donne ed anche a delle ragazzine. Chi lo fa dovrebbeessere appeso per dove dico io.
    Va bene dai, per puro campanilismo, aggiungo anche "Venezia".
    Ma, devo aggiungere che sono tutte belle e che sicuramente altri lettori ne troveranno con riferimenti alla loro vita od alle loro vicissitudini.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  5. Caro Pino, come vedi il peggio è passato, e mi sono rimesso molto bene!!!
    Una vacanza in Turchia mi aspetta per il 24 aprile, e spero che tutto vada bene.
    Ciao e buon fine settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Grazie per avermi letto, a volte è cosi' pesante continuare,cadono le braccia(anche quelle spirituali....)
    e la faticanti avvolge
    ciao
    poesieinsmalto

    RispondiElimina
  7. Ciao Pino, ancora complimenti per le tue poesie, sono arrivata al tuo blog tramite Carla.
    Ammiro tanto chi come voi con i vostri versi sapete trasmettere bellissime emozioni.

    RispondiElimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.