Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

09/09/18

DOVE COMINCIA L’ETERNO





Pino Palumbo
7 Settembre 2018

7 commenti:

  1. Bellissime immagini in poesia del profondo
    Buona domenica e un saluto, Pino,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, gentile come sempre.
      A presto.

      Elimina
  2. Caro Pino, eccomi dopo la mia grande festa dei miei 88 anni, ora sono qui per portare come sempre il mio caloroso saluto.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ciao Pino, naturalmente, visto che non arrivo da un po' e spero mi scuserai, sono andato indietro a leggere anche il resto con grande curiosità. Per quest'ultima poesia mi sembra che l'ultima riga sia un po' pessimista e spero non coincida con i tuoi sentimenti attuali. Un amichevole abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elio è un piacere vedere che dopo qualche anno passi ancora a leggere. Grazie.
      L’ultima riga è “figurativa”. Si crede di raggiungere chissà quali obiettivi, di essersi “elevati” chissà a quali altezze, di aver raggiunto chissà quale sogno e a volte di arrivare a “toccare il cielo con un dito”. Ma se si perde il contatto con la realtà si rischia di “...cadere giù”.

      Elimina
    2. Come ti ho detto da me sarei passato a trovarti, ma vedo che è troppo presto per dei nuovi testi ( e ti comprendo). Tornerò più avanti e buona domenica.

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.