Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

02/06/13

VIVA LA GUERRA!

“LA GUERRA E’ IL SUICIDIO DELL’UMANITA’... PERCHE’ UCCIDE IL CUORE E UCCIDE L’AMORE”.


Papa Francesco durante la Messa di stamattina ha così espresso il suo sdegno per la guerra, come è ovvio che sia! ma l’ha fatto riferendosi agli uomini italiani che sono morti o che sono rimasti feriti nelle missioni di pace degli ultimi anni, soprattutto in Afghanistan.

Francesco,  vista la ricorrenza di oggi, ha sottolineato: “Noi oggi siamo venuti a pregare per i nostri morti, per i nostri feriti, per le vittime di quella pazzia che è la guerra! E' il suicidio dell'umanità, perché' uccide il cuore, uccide proprio dove è il messaggio del Signore: uccide l'amore! Perché la guerra viene dall'odio, dall'invidia, dalla voglia di potere, anche, tante volte lo vediamo, da quell'affanno di più potere". Francesco, dopo aver raccontato di aver celebrato una messa con dei "militari e con i parenti di alcuni caduti nelle missioni  di pace" nel tentativo "di promuovere la riconciliazione e la pace in Paesi in cui si sparge ancora tanto sangue fraterno in guerre che sono sempre una follia", ha chiesto ai fedeli presenti in piazza di "pregare per i caduti, i feriti e i loro familiari". Il suo messaggio di pace è forte e chiaro:


“TUTTO SI PERDE CON LA GUERRA. TUTTO SI GUADAGNA CON LA PACE”.



1990.
Da pochi mesi sono diventato papà. Nasce Luca ed io e mia moglie Terry conosciamo la vera gioia della vita! Quella di essere genitori. Un giorno sentiamo l’annuncio della Guerra nel golfo … ed avemmo tanta paura!

… e così scrissi …
 
VIVA LA GUERRA



Esseri umani

flagellisti

profanatori

del tempio

di pace.

 

Esseri umani

narcisisti

adulatori

dei templi

di guerra

…e di se stessi.

 

Esseri umani

contemplatori

isterici …

del tramonto

del mondo.

 

Anno 1990

Pino Palumbo



Il brano di questo post è stato tratto da:

http://www.iltempo.it/cronache/2013/06/02/siria-dal-papa-appello-ai-sequestratori-1.1144462

10 commenti:

  1. Una profonda riflessione sulla guerra con la tua poesia e le parole di papa Francesco.
    Che la preghiera possa intercedere verso quegli uomini dove l'odio, la vendetta, la sete di potere e tanto altro sono la loro ragione di vita.
    Ti abbraccio Pino e ti auguro una serena settimana.

    RispondiElimina
  2. Ciao Pino sono daccordo con te, la guerra e' distruzione di tutto, e' una catena infinita, una macchia che dilaga sempre di piu',l'uomo con la sua sete di potere, guadagno e malvagita' e' l'unico resposabile incosciente di queste disgrazie per l'umanita', come descrivi benissimo nella tua poesia,rabbiosa ed incisiva, ciao grazie buona settimana rosa.))

    RispondiElimina
  3. mah che dirti pino ...davanti alla guerra .....davanti a quello che deriva da questa si ha lo stomaco sottosopra ....e vedere corpi martoriati ...che questa porta .....resto immobile e senza parole e in silenzio ....ma quel silenzio che urla ...basta alla guerra ....basta amazzare persone come noi .....con la forza non si ottiene che altra forza .....e allora come possiamo dire di amare?

    buon inizio settimana pino ...un'abbraccio

    RispondiElimina
  4. Pace, pace, si continua a parlare e pregare per la pace, ma finchè l’uomo sarà sordo a tale parola, la pace non potrà regnare…
    Finchè l’uomo non cesserà la sua avidità di potere… resterà sempre tutto uguale, fino alla distruzione totale.
    La tua bellissima poesia dice tutto Pino, ti auguro una meravigliosa settimana di pace nel cuore

    RispondiElimina
  5. Parlando di guerre mi riesce difficile accettare la definizione"missione di pace"durante la quale muoiono migliaia di innocenti durante i bombardamenti. La pace un popolo la conquista instaurando la democrazia non può sperare che gli venga regalata da estranei che poi gli presenteranno un "conto da pagare”.
    Ovviamente questa è una mia discutibilissima opinione personale.
    buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  6. Un'innata distruttività interiore che si riflette su azioni belliche, con conseguenze irreparabili per l'umanità...
    Versi assai significativi, molto apprezzati
    Un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  7. La parola pace! troppo spesso si dice!!! ma purtroppo non viene rispettata
    caro Pino. Rimane una speranza che finalmente possa succedere quello che tutti aspettiamo, la vera pace per tutti.
    Belle le frasi e versi di una tragedia senza fine.
    Guarda se passi da me ce una piccola novità.
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. 1990: è nato mio figlio Davide. Qui vicino si sentivano gli spari provenire dalla Slovenia... Anche se la guerra era molto più giù, la paura c'era!!!
    Il tuoi versi sono molto significativi. Buon lunedì caro Pino.

    RispondiElimina
  9. Se non c'è pace interiore, la guerra continuerà ad esserci, purtroppo.

    RispondiElimina
  10. Vorrei ringraziare tutti per aver trovato il tempo di passare qui da me!

    E come augurio prendo in prestito proprio quest'ultimo commento di Gianna...rivoltandolo...

    Troviamo la pace interiore, affinché la guerra non possa continuare ad esserci!

    Ciao a tutti...e scusate se non rispondo come al solito ad ognuno.

    RispondiElimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.