Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

21/03/13

ASPETTANDO PRIMAVERA

Ultimo Colpo di Coda d'un Inverno Inarrendevole


Fiocchi candidi di neve
sono scesi ancora dal cielo,
adagiandosi sulla fredda terra,
ripulendo forse un po così l'umanità.

Il manto bianco appena steso
ricopre ora il lerciume dell'uomo
e resta candido oltre lo zambettare
dell'invero solitario passero,
ma non allo scorrere della civiltà.

Tutto tace in un'atmosfera surreale
il silenzio ci avvolge
in una pace celestiale
e la notte fredda sembra avvalersi
di un calore e candore irreale.

Ora che i fiocchi di neve
sotto un cielo basso e roseo
più non volteggiano nell'aria grigia
ormai quasi di primavera
... tutto è normale
tutto è come sempre
tutto è
... quasi banale!














Pino Palumbo
21 Marzo 2013
                                                                                                                                                         
Foto di: Pino Palumbo - Scheletri d'Inverno - Torino
                                                                                                                                                         

40 commenti:

  1. quel tutto è quasi banale alla fine .....è quello che non mi piace .....nel senso ....che per me la vita non è mai banale anche nel suo ruotarsi di stagione ....anche se la ruota sta girando nel suo andare dall'inverno alla primavera ....ogni stagione he inizia porta con se un altro inizio ...di colori di musica di istanti di vita che sono sempre diversi anche nella loro banalità......una primavera non è mai uguale alla primavera precedente ....non è mai banale ...porta con se l'innovazione di una vita che nasce che non è mai la stessa della precedente porta con se il seme di quella passata ma sarà comunque una nuova primavera ......

    è meravigliosa come poesia ....pino gli aggettivi con te non so più trovarne ....e ho paura di diventare ripetitiva ......

    buona giornata pino....col sole nel cuore....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe stato "banale" (appunto) finirla con "... tutto è normale
      tutto è come sempre..."
      Io voglio sempre mettere un finale o una frase in mezzo che ci faccia chiedere qualcosa, contraddire o, perché no, polemizzare!...E' un mio "stile" se noti...e anche questa volta credo abbia funzionato.
      Se poi vuoi anche una spiegazione "letteraria" (uhhh che parolona!) è un contrapporsi a tutta la poesia e, inserendo quel quasi, voglio proprio sottolineare quanto una nevicata possa essere poeticamente stupenda!
      Ciao Barbara e grazie non solo per i complimenti finali, ma anche e soprattutto per la "critica" iniziale.

      Elimina
    2. ...dimenticavo Barbara...pensa che il titolo inizialmente era proprio "Tutto è banale"...proprio per dare maggior forza alla positività che poi scrivo nelle strofe...
      Ciao

      Elimina
  2. Ciao Pino, anche per me la vita non è mai banale, anche nei momenti di "più alta banalità" c'è sempre un dettaglio che rende il tutto in qualche modo diverso.
    Comunque bellissima!
    Ciao, buona giornata e buona Primavera.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Antonella ...che per me la vita NON sia banale... credo di aver fugato ogni dubbio con le mie poesie... credo abbia sempre scritto il contrario e anche in questo caso (puoi leggere la risposta a Barbara per evitarmi la ripetizione). Aggiungo che per me, quel "quasi" vuole rendere con un termine negativo (banale) ...positivo...rafforzandone anzi tutta la positività precedentemente espressa...non so se riesco a spiegarmi, ma sai è difficile a volte spiegare il concetto che si voleva trasmettere con quelle sole 2-3 parole!
      Ciao Antonella...ti ringrazio per il "bellissima"

      Elimina
    2. Chiarissimo Pino, certo il quasi mitiga tutto...è che io oggi, non so perchè, sono di ottimo umore e tutto mi sembra straordinario e quel banale mi stonava un po'.
      Lo so Pino che tu non consideri banale la vita e le sue piccole cose, se fosse così non scriveresti le poesie che scrivi. Hai ragione in questi commenti, che devono essere necessariamente brevi, è un po' difficile esprimere certi concetti,
      Ciao, buona serata.
      Antonella

      Elimina
  3. ciao Pino, bella poesia un inno alla primavera e un saluto cordiale all'inverno che se pur con bei paesaggi, ormai ha i minuti contati, anch'io non son daccordo con il banale, perche' ogni giorno e' una scoperta c'e' una continua evoluzione, che ci soprende sempre, ciao grazie a presto rosa buoona primavera.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa...mentre tu ignara...lasciavi il tuo commento...stavo già dando spiegazione al mio "banale"...se torni a leggere potrai vedere tu stessa!
      Beh vedo che lo "scopo è stato raggiunto" ahahah...vedi io cerco appunto di non essere mai banale quando scrivo...a volte ci riesco...altre no. Qui mi sembra di sì
      Ciao e buona primavera anche a te.

      Elimina
  4. Tutto tace... quando scende la neve... Che bello il silenzio!
    Bellissimi i versi e... Benvenuta Primavera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale ...felice che ti sia piaciuta!
      Buona primavera anche a te.

      Elimina
  5. Qui, a Firenze, invece è esplosa banalmente puntuale la primavera vera. Io adoro il caldo e odio l'inverno, ma quella foto che hai postato e i tuoi versi mi fanno rendere improvvisamente conto che quest'anno neanche mi sono accorta di lui. Banalmente! ;) complimenti per la verve che metti nello scrivere. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i tuoi complimenti. Spero di rileggerci presto
      Ciao e buona giornata

      Elimina
  6. Bella caro Pino, la tua poesia, qui da noi è un paio di volte che ci prova la primavera, ma purtroppo dura sono un attimo! È una pura illusione
    e il colpo di coda continua. Buona serata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tom....qui sembra davvero arrivata!
      Ciao

      Elimina
  7. A me è piaciuta, caro Pino.. perchè esprime.. come dire, quel senso di 'smarrimento', di 'rassegnazione' e di gelo che la neve porta.. in un momento in cui dovrebbe lasciare spazio alla primavera che tarda.. Un abbraccione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely per il tuo gradimento
      Un abbraccio
      Ciao

      Elimina
  8. Brrr...ma che freddo, ancora! I versi son delicati e scaldano il cuore , però.
    Qui oggi primavera in piena regola....ma chissà se dura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna sono di qualche giorno fa Sandra!
      Anche qui adesso sembra davvero arrivata...e speriamo davvero che duri
      Ciao

      Elimina
  9. Pagina magica questa di oggi..sia nel testo che nelle foto che l'accompagnano. Mi piace l'atmosfera...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda...appena completato il post...ho avuto la stessa impressione e mi sono detto (da solo) bella questa pagina!...quindi sono contento che qualcun'altro l'abbia notato...e chi se non meglio di te?!
      Ciao Carla

      Elimina
    2. Mi sopravvaluti, ma credo proprio che questa pagina meriti uno dei primi piani che di solito spetta alle belle donne...
      Una pagina piena di phatos (non chiedermi perchè), basta che si percepisca. ciaooooo

      Elimina
    3. Beh l'occhio da Artista ce l'avrai no?!?...e un'artista è molto ricettivo all'estetica!
      ...sei tu che ti...sottovaluti
      Ciao e buona domenica

      Elimina
  10. E l'inverno è finito con la perdita del mio più caro amico.

    Amava la neve, perciò trovo straordinario questo post.

    Molto piacevoli i versi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianna...mi spiace per il tuo amico Jean...te lo dico anche qui.
      Chissà forse ha lasciato "l'inverno"...
      per andare incontro alla "primavera"!

      Ciao...ancora forza!

      Elimina
  11. Straordinario...bellissimo post!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. A me piace la neve, qui in Sicilia potrei ammirarla solo sull'Etna..
    Dai tuoi versi deduco tutt'altro che la stagione... sei deluso di qualcosa... o di qualcuno.. o semplicemente è la nostalgia che di domina... Sono versi molto fragili... il senso può essere capito in vari sensi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io cerco sempre di lasciare spazio ai..."doppisensi" nei miei versi...che ognuno possa intendere più emozioni...che si possano dare più interpretazioni!...no nessuna delusione...come al solito un pizzico di nostalgia...uno dei miei "ingredienti" che non manca quasi mai
      Ciao e buona domenica

      Elimina
  13. Ciao Pino, qui prevedono neve per domenica... ti farò sapere!!! Oggi sole e 16 gradi. Non si può star bene con questi cambiamenti di clima.
    Ti auguro un sereno fine settimana.

    RispondiElimina
  14. Ciao pino,
    Quanto mi è mancato leggerti! Perdonami l'assenza , e' un periodo quasi folle tra lavoro e mille cose!
    Grazie per averci regalato questo momento di poesia e di riflessione, pieno di tenerezza. Oggi qui c'è stato sole ma dicono che previsto ancora neve..
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico con franchezza che mi spiace vederti leggere poco qui da me...i tuoi commenti sono sempre belli.
      Ciao e buona domenica a te e alla piccola Sofia.

      Elimina
  15. Bel post, bella pagina e bella poesia e per finire tanti auguri in ritardissimo (ma ho visto solo ora che erano le tue feste)...
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...gli auguri sono sempre accettati!
      ....e grazie anche per tutti i complimenti
      Ciao e buon fine settimana

      Elimina
  16. La poesia è bella ma io ho voglia di bel tempo, e le previsioni non promettono nulla di buono. Buon fine settimana. Se lo vuoi c'è un premio per te nel mio blog.
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io Enrico...Sono passato per il premio e ti ho lasciato un commento...
      Ciao e buona domenica
      Grazie per il pensiero che hai avuto....

      Elimina
  17. Da poeta voglio dichiarare che la poesia è un tentativo di descrivere i nostri paesaggi interiori. Piacere di averti conosciuto e se vuoi contraccambiare ti aspetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passerò senz'altro...Mi fa piacere il tuo commento, ma non mi hai lasciato una tua impressione...spero che ti sia piaciuta.
      Ciao.

      Elimina
  18. Della neve, a me, piace solo il silenzio, quella sensazione ovattata...nei tuoi versi la percepisco.

    Ma voglio la primavera!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io Paola! ... e poi l'estate!...che ne dici? Sole, mare un po d'afa (e poi ci lamenteremo anche di quella!), ma anche la freschezza delle sere...
      Ciao e buona primavera Paola

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.