Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

29/01/13

ODIO QUEST'UOMO!

Io Odio quest'uomo!

...continua da "Erano uomini e poi..."

Ceneri

E ceneri siete diventati
affinché non si capisca la vostra razza.

Ceneri siete diventati
affinché non si conosca la vostra religione.

Ceneri siete diventati
affinché non se ne comprenda il sesso.

Ceneri siete diventati
affinché non si accerti l'età,
e ché non si possa mai sapere
se eravate uomini o donne,
giovani o vecchi, bambini o bambine...


E ...soprattutto...
Ceneri siete diventati
affinché nessuno mai possa sapere
...quanti realmente siete stati!

Se dopo aver letto questa mia poesia provi lo stesso sentimento scrivimelo in un commento...anche scrivendo semplicemente:
Io odio quest'uomo! 

  Pino Palumbo
29 gennaio 2013
                                                                                                                                    

27 commenti:

  1. Guarda non lo definirei neanche ODIO perchè sarebbe comunque un sentimento e un genere d'uomo come questo non merita che qualcuno provi dei sentimenti per lui, neanche quegli negativi...
    disprezzo totale

    RispondiElimina
  2. Ciao Pino, non lo definirei uomo, ma pazzo folle fanatico, comunque lo odio, odiare e' una parola ancora troppo buona , mentre lui non meriterebbe altro che disprezzo, ha voluto cancellare cosi'le prove dei suoi misfatti, ma il diavolo fa le pentole e non i coperchi, sappiamo tutti purtroppo come e' andata...l'avrei lasciato volentieri in mano alla folla, invece che "salvarsi" con il suicidio, ciao grazie a presto rosa.)9

    RispondiElimina
  3. La tua poesia è meravigliosa, come sempre toccante. Ma, sebbene il sentimento nei confronti di tale uomo sia condivisibile da tutti, non scriverò che lo odio.. perchè non merita nemmeno questo. L'odio è una cosa importante, una cosa di cui lui è già stato assolutamente ed eccessivamente prodigo in vita. Non voglio abbassarmi al suo livello, non posso farlo. Voglio amare tanto quanto lui ha odiato, per vincere su tutto ciò che di orribile ha lasciato. Un bacio Pino

    RispondiElimina
  4. La tua poesia fa rabbrividire Pino... e dire che odio quest'uomo è dir poco!

    RispondiElimina
  5. Caro Pino è difficile dire cosa si può pensate di un pazzo che ha trascinato politicamente con la propaganda una generazione di mostri.
    Ora possiamo ^ricordare che questo è passato sperando che non ritorni mai più!!! Bella la poesia che ci fa capire quanto odio a creato.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. no non lo odio pino come ha scritto la betty anche l'odio è un sentimentoo .....

    RispondiElimina
  7. Bella poesia Pino,ma non riesco a capire come mai ha soggiogato tutti questo pazzo!!!

    RispondiElimina
  8. ciao tesoro
    non ODIARLO, lo sai che l'odio è una ENERGIA NEGATIVA? che inoltre si spande sul mondo? cerca di amare e se proprio non riesci a gestire questo soggetto, ignorarlo che fai prima. Davvero..di energia in questo periodo abbiamo di bisogno che sia POSITIVA e tanto tanto amore.

    RispondiElimina
  9. se si pensa a quello che ha fatto,non si riesce a trovare nessuna spiegazione,se non quella di essere posseduto dal demonio!!!ciao caro!

    RispondiElimina
  10. Sempre, ma in particolare in questo periodo di ricordi specifici, mi chiedo come tutto ciò sia stato possibile. E mi chiedo come un popolo intero, che in fatto di civiltà era all'avanguardia da millenni, abbia potuto seguire quello che oggi esso stesso (popolo) definisce pazzo.
    Non c'è una risposta univoca a questa domanda: l'unica cosa certa è che è nata da scintille di difficoltà economiche, diffondendosi inarrestabile fino alla perdita totale della coscienza di esseri umani.
    Si dice: non succederà mai più!
    Ma, intanto, a ogni crisi, nazionale o internazionale, spuntano qua e là pazzoidi che cavalcano la tigre del malcontento e dell'indigenza per "predicare" odio verso categorie perloppiù innocenti di quanto avviene. E regolarmente raccolgono proseliti a sufficienza per arrivare ai vertici di governo dei vari Paesi.
    Per ora, raggiunto quello scopo, piano piano si sgonfiano, adeguandosi al malaffare che lassù regna sovrano, mettendo da parte le idiozie raccontate per arrivarci.
    Quanto all'odio, credo sia veramente sprecato, ormai diventato cenere come le vittime e i carnefici di quel tempo.
    Senza peraltro concordare con la dissertazione di ♥Bambi♥ sui sentimenti negativi o positivi: negativo è l'odio e positivo è l'amore, l'uno da sempre contrapposto all'altro; se il primo ha il sopravvento avviene l'Olocausto, se fosse l'amore a divenire universale non sarebbero necessarie Giornate della Memoria.
    Ciao, Pino, poesia sacrosanta.

    RispondiElimina
  11. Non riesco odiare nessuno per carattere, per Hitler potrei fare facilmente un'eccezione, ma farebbe del male solo a me. Credo sia giusto ricordarlo sempre e per sempre quale era, cioè un genio della malvagità, provo i brividi solo a pensare quello che ha fatto. Buona serata Pino :)

    RispondiElimina
  12. Nessun odio...l'odio è un sentimento ed io non ne sono capace.
    Dico solo che ho pianto ancora in questi gionri nel sentire le varie testimonianze in tivu.

    RispondiElimina
  13. D'accordissimo con la mia sorella gemella diversa.
    Buona serata.
    Miky

    RispondiElimina
  14. lo odio talmente tanto che vorrei riportarlo in vita per fargli conoscere ogni genere di sofferenza

    RispondiElimina
  15. No, l'odio genera solo altro odio e innesca una catena pericolosissima. Piuttosto che all'odio verso il personaggio inviterei tutti a rispettare il grande popolo di Israele tutto l'anno, non come tanti politici che in questi tre o quattro giorni si stracciano le vesti per gli ebrei e per il resto dell'anno sono professionisti dell'antisemitismo e cercano di far dimenticare che vanno sottobraccio con chi gli ebrei li vuole distruggere e li ammazza oggi. Non mi piace, lo dico senza peli sulla lingua, il miele di Bamby, ma non ma non mi piace nemmeno chi per 360 giorni all'anno vorrebbe cancellare Israele e poi in questi giorni si pulisce la coscienza.
    Comunque bella la poesia, domani ti lascio un nuovo link per !italia a pezzi"
    Ciao, buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
  16. Hitler è stato un uomo senza dignità, un folle, un malvagio.
    Un personaggio senza cuore e alcun tipo di umanità.
    Non conosco l'odio per cui guardiamo avanti e impariamo ad amarci sempre di più!
    Tutte le tue poesie sono bellissime, un blog che seguirò sicuramente!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  17. Versi per riflettere Pino...

    Matto da legare...

    Grazie per l'immagine in alto a destra, ti sono riconoscente.

    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...figurati!...nessuna riconoscenza...è un piacere!
      Ciao.

      Elimina
    2. Per non ripetermi risponderò con un unico commento.

      Dire che l'odio è pur sempre un sentimento e che quindi lui non merita nemmeno questo e ...bla bla bla... è troppo facile!
      Per fortuna c'è chi come Saray che scrive che "...per Hitler potrei fare facilmente un'eccezione..." o Rosa che addirittura scrive "...Lo odio, odiare e' una parola ancora troppo buona..." e Betty che scrive: "...dire che odio quest'uomo è dir poco!..." e non mi trova d'accordo...solamente nel termine "uomo". Infine c'è Audrey che scrive: "...Lo odio talmente tanto che vorrei riportarlo in vita per fargli conoscere ogni genere di sofferenza." ...e con Lei invece sono totalmente in sintonia!

      Ciao a tutti e grazie per essere intervenuti, anche se la mia poesia è passata in secondo piano...ma forse lo sapevo già dal momento in cui ho sostituito il titolo di questo post togliendo il titolo della poesia (che solitamente sono entrambi lo stesso) e mettendo
      ODIO QUEST'UOMO.

      Elimina
  18. no pino non è troppo facile ,,,e nn è trovare una scappatoia ...dire che non odio questo...(trovaci tu la parola ....lo hai chiamato anche tu uomo ...solo nel titolo)...perchè l'odio è un sentimento .....e i sentimenti positivi o negativi li lascio a chi se li merita ....lui non merita un secondo di mio fiato in più ....e neanche una parola ...mia ....
    odiare è già provare un qlc per qualcuno ..e io per questo mostro ....non provo assolutamente nulla ....perchè non merita nulla ....e forse non meritava neanche queste mie parole ....come quelle precedenti ....abbiamo dato importanza a chi non se lo meritava invece di chi se lo meritava ....in un certo modo anche cosi abbiamo dato importanza a questo mostro.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi spiace contraddirti...ma con questa poesia e la precedente...io ho dato "INVECE" importanza a chi se la meritava...a tutte le vittime e a chi ha avuto vittime dalla pazzia di quest'uomo (e continuo a chiamarlo uomo proprio perché siano ancora più rilevanti le mostruosità che ha compiuto...se lo chiamassimo besti...le bestialità sarebbero ..."normali").
      Dicendo che è troppo facile, non volevo dire che si voleva trovare "una scappatoia" ...volevo e avrei voluto leggere tanti: IO ODIO QUEST'UOMO!...SENZA TANTI BUONISMI E RETORICA!...Ma diamine ...stiamo parlando di hitler...mica del delinquettuccio della cronaca di quartiere di oggi!
      Nulla di personale Barbara...come sempre...ma sai sono abbastanza testardo e mi piace si dica sempre quello che si sente e si prova e quello per lui è proprio ODIO!...LO RIBADISCO!
      Ciao e buona giornata.

      Elimina
    2. Pino..scusa...io non sono capace di provare Odio..che ti devo dire?
      E' un sentimento che non ho mai provato e credo mai proverò. Ho ricevuto del male ma tu assicuro che non ho mai provato odio.
      ---
      Questa bestia è una bestia e tale resta per non dire di più...è un mostro, è un diavolo, è tutto il male possibile, ma non posso farmi crescere odio, se odio non provo. Che ti devo dire?
      ciaoo PIno

      Elimina
  19. Scusa Pino… ma io penso che tu non abbia proprio capito il mio commento…
    “ Dire che odio quest'uomo è dir poco!” significa che non solo lo odio, ma il mio odio è centuplicato all’infinito!
    Altro che buonismo!! E se fosse ancora in vita, lo torturerei io per bene!!!
    Mi dispiace solo aver aggiunto quest’ultimo mio commento, ed aver così parlato ancora di questo mostro, dandogli altra “notoriettà”

    RispondiElimina
  20. ...no Betty ho capito benissimo il tuo commento! Forse nella risposta non sono stato molto chiaro...Io volevo proprio intendere che "... Per fortuna c'è chi come Saray...Rosa e BETTY che che scrive: "...dire che odio quest'uomo è dir poco!..." ho addirittura aggiunto che non mi trovi d'accordo solo per il termine "uomo"...quindi volevo dire che per il resto sono d'accordissimo con te!
    Quindi ho capito benissimo che il tuo sentimento è PIU' DELL'ODIO (se fosse possibile!)
    In definitiva volevo dire che "Per fortuna tra i commenti ricevuti ci sono quelli di Saray, Rosa, Audrey e il tuo Betty, che senza troppi buonismi o retorica (e questa è una mia personalssima opinione!), esprimono veramente L'ODIO PER QUEST'UOMO...
    So che risposte di questo tipo possono portare alla mia "impopolarità e che qualcuno si possa sentire contrariato, ma io sono abituato a dire quello che penso....sempre! e mi spiace se qualcuno si senta "accusare di essere buonista o retorico o.....)
    Scusa per la poca chiarezza nella mia precedente risposta...credo di essere stato più chiaro in questa!
    Ciao Betty e buona giornata!

    RispondiElimina
  21. Ah ecco... scusa, allora ho interpretato male il tuo commento :-(
    Buona grnata Pino

    RispondiElimina
  22. Lo condanno così come condanno tutti coloro che hanno appoggiato le sue idee da folle, da mostro feroce... Sappiamo che molti lo hanno seguito per evitare la stessa sorte dei deportati alle proprie famiglie, un po' come è accaduto a tanti italiani che hanno seguito Mussolini pur non condividendo a pieno le sue idee... Non ci sono parole per chi fa del male, per chi ruba la dignità, i sentimenti, i sogni, la vita altrui. E dire che lo odio....è davvero troppo poco, e, se come credo, c'è un'altra vita oltre la morte, spero che la sua punizione sia di soffocare sotto quelle ceneri, eternamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Paola una degna conclusione la tua!:

      odio....è davvero troppo poco, e, se come credo, c'è un'altra vita oltre la morte, spero che la sua punizione sia di soffocare sotto quelle ceneri, eternamente.

      Ciao e buon fine settimana a te e famiglia.

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.