Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

18/10/12

100.000,00 EURO PER UNA GUGLIA

Riesci a guardarlo negli occhi?
Lui forse sta guardando la "Tua guglia"
Sì tu che ne hai avuto la possibilità e hai donato 100.000,00 Euro per "Adottare una guglia ... e scolpire così il tuo nome nella Storia!"

Sì lo so che i nostri blog sono nell'area "cultura" e sono anche d'accordo che l'Arte e soprattutto quella che fa la Storia della nostra civiltà, se non dell'uomo in genere, sia importante...ma qui mi sembra di esagerare!


E allora ti ripeto...se avessi avuto un viso così sul monitor mentre on line disponevi il tuo bonifico...avresti cliccato sul tasto "invio" o forse avresti "cambiato prima l'indirizzo del beneficiario"?
Ti puoi "salvare" solo se ne hai donati o ne donerai affinché visi come questo possano sorridere o quanto meno non trasmettere tutta l'evidente sofferenza!


100.000,00 Euro e 10 ... 100 vite potrebbero cominciare il loro percorso con dignità!

100.000,00 Euro e scolpirai il tuo nome negli occhi, nella mente e nel cuore di 10 bambini e non solo ...lo scolpirai nella tua mente, nel tuo cuore e nei tuoi occhi ci sarà sempre scolpito un sorriso...ricordando ciò che di bello hai avuto la possibilità di fare!

Adottiamo l'Arte...per salvarla dal decadimento...
Adottiamo una vita per salvarla dalla morte!

Scusate se con questo post sarà urtata la sensibilità di chi nell'Arte depone ogni attenzione e ogni sorta di "amore" per il bello...per la cultura e per la storia!


Scusate se con questo post sarà urtata la sensibilità di chi Ama la Vita!


Pino Palumbo
                                                                                                                                               

70 commenti:

  1. io amo la vita e meglio lotto per questa ....e amo quei bimbi ...

    più di 10 bimbi pino si salvano con tutti quei soldi ....ne bastano meno di quanti immagini ....per dar loro quel pasto caldo che molte volte noi buttiamo nel cestino perchè ne abbiamo fatto di più .....scusa ma mi fa schifo ...e non ho sbagliato termine e lo sottolineo...schifo la gente cosi......se non vuoi pubblicare il commento non mi offendo....ma leggere questo e pensare che in giro ..con tutto il rispetto che posso avere ....c'è gente cosi ....non trovo altri termini,,,,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...se non volessi pubblicare il tuo commento...cosa avrei pubblicato a fare questo post?!
      Lo so Barbara che se ne possono salvare di più con tutti quei soldi...ho pubblicato in fretta il post...l'avevo pensato così
      100.000,00 Euro e 10 ... 100, forse...ecc. ma ero in ufficio e sai la fretta!...però volevo...dovevo scriverlo! mi ronzava nella testa dopo averne sentito parlare in radio questa mattina! e avevamo commentato increduli e indignati, io e i miei figli...
      Ciao Barbara e buona giornata...
      sai che faccio ora che ho notato l'errore lo correggo!

      Elimina
    2. Ritorno Barbara per dirti che altro che non pubblicare il tuo commento...vorrei pubblicarne 100 così... e sono indignato!
      Perchè pensavo di aprire il blog...e trovarne qualcuno in più!
      Evidentemente si ama più l'Arte!...pazienza!
      Ciao e scusa...mi fa arrabbiare (per educazione uso questo termine) questa..."assenza"... Zero commenti per una mia poesia li accetto...per questo post NO!

      Elimina
    3. dai tempo al tempo pino....aspetta ....capisco la tua "delusione" ma dai tempo al tempo....non è un post "facile" passami il termine ...nel senso che a volte si resta anche senza parole ... a leggere cose cosi ...anche se resto convinta che dovrebbero essercene di post cosi ...da soffocarci....a volte ci si sente anche in difficoltà e a volte anche il silenzio parla ....

      Elimina
    4. Hai ragione...grazie della riflessione! Non avevo pensato a questa possibilità...spero tu abbia ragione
      Ciao

      Elimina
    5. pino ...un'ultima cosa ....(e qui per colpa mia e della mia connessione di oggi grrrrrrrrr) prima ti avevo lasciato scritto anche per risponderti al tuo primo commento che quando ti ho detto che potevi non pubblicarlo è perchè avevo usato un termine forte ....ma questo post proprio mi da quel senso ...di schifo ribrezzo....

      e manco ho guardato a come hai scritto o se ci sono stati errori ....ho preso solo il senso ....scusa se sono tornata ....e spero che stavolta la mia connessione non faccia capricci quando schiaccio pubblica

      Elimina
    6. pino ....volevo farti vedere un mio post ...non è per pubblicità mia ...non mi interessa .....penso che non servano altre parole ....io ti ringrazio per la poesia è molto bella ....e per questo grazie ....

      http://semplicementemestessa1.blogspot.it/search/label/tokio%20hotel

      Elimina
    7. Sono andato a vedere...e c'è una risposta veloce!
      Ciao...

      Elimina
  2. Ciao Pino , io sono una una che ama tantissimo la grande arte ma ritengo anche che l'opera d'arte più grande che possiamo ammirare è l'uomo, qualsiesi uomo. Adesso guardo gli occhi di questo bambino ma uqanti sono questi occhi che ci guardano aspettando da noi un aiuto? Quante persone anche qui da noi non hanno il minimo indispensabile per vivere, Ho sentito proprio poco fa in televisione una Signora che vive in estrema povertà nutrendosi di una sola tazza di latte al giorno, senza acqua, senza elettricità...realtà terribili.
    Forse bisogna un po' rivedere la scala dei valori, non si può restare indifferente davanti a tutto e a tutti.
    Sono con te Pino...
    A presto e grazie di aver scritto questo post.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era proprio questo il senso del mio post...Antonella!
      Questi occhi volevo che racchiudessero tutte quelle persone e quelle situazioni difficili che esistono al mondo...
      Occhi che guardano dentro il cuore di ognuno di noi e per questo mi aspettavo di "essere invaso" dai commenti!
      Ma vabbehh!....
      Ciao Antonella e grazie della testimonianza!

      Elimina
  3. Ciao Pino, leggere sentire queste notizie mi indigna moltissimo.
    A me dell'arte, scusa l'espressione, ma non me ne frega proprio un bel niente!!
    Io metto al primo posto le persone che soffrono e specialmente i bambini innocenti.
    Come odio anche quelle trasmissioni tipo "Il grande fratello". "Miss Italia", ecc…
    Spendono soldi, anzi buttano via tanti di quei soldi, in cavolate che sevono solo a rendere le persone più superficiali ed egoiste, mentre potrebbero sfamare tanti di questi bambini affamati di pane e di amore.
    E' una gran vergogna… scusa lo sfogo.
    Buona serata Pino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Betty...e tocchi degli altri argomenti su cui si potrebbe e dovrebbe discutere ore!
      Gli sprechi di oggi sono ormai troppi ed ogni giorno ne abbiamo sempre degli esempi nuovi...rinnovati! Sprechi che potrebbero servire non solo a quegli occhioni ma anche a tante altre persone che cita Antonella!
      Ciao Betty...grazie e buona domenica a te e alla tua famiglia!

      Elimina
  4. No, però non si possono paragonare il grande fratello o miss Italia all'arte, sono, comunque ben diversi i soldi spesi per realizzare programmi demenziali a quelli spesi per conservare il nostro immenso patrimonio artistico. Fermo restando quello che ho scritto nel commento precedente: l'uomo prima di tutto però non mi sentirei proprio definire la grande arte "cavolate", anche perchè intorno a questo vivono tante famiglie, come intorno alla televisione. Scusami Pino, ma io penso così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella...non era questo credo, che Betty volesse intendere! Erano 2 paragrafi differenti...separati da un punto...e quando ha utilizzato il termine "cavolate"...credo si riferisse a quelle demenzialità di trasmissioni!
      E' giusto però che ognuno la pensi a proprio modo...ma vedo che sull'umanità che dovremmo mettere in "campo"...siamo tutti d'accordo...e questo mi fa piacere!
      Ciao Antonella e buona domenica

      Elimina
    2. ...come vedi Antonella, la precisazione di Betty è arrivata puntuale...leggi sotto!
      Ciao.

      Elimina
  5. Ciao Pino ogni giorno siamo sempre più indignati per quello che leggiamo o che ascoltiamo per lo sperpero di denaro, e non si salva
    più nesssuno nemmeno l'arte se solo l'un per cento di questo denaro venisse spedito
    a que tristi occhi che ai publicato potremmo vederne tanti e sorridenti
    ciao buona serata
    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono lieto e grato per la tua opinione Tiziano!
      Dette da uno che ama l'arte...queste parole hanno un senso maggiore!
      Ciao e a presto.

      Elimina
    2. Ciao Pino ho cercato di divulgare questo tuo post publicandulo sulla mia bacheca di facebook e poi l'ò condiviso con alcuni amici buon pomeriggio grazie per la poesia

      Elimina
    3. Grazie Tiziano...è stata davvero una buona idea...io non ho fb...speriamo che altri come te lo condividano!
      Ciao

      Elimina
  6. Ciao Antonella, io non ho paragonato l'arte alle trasmissioni demenziali, ma ho solo espresso un mio parere personale su quest'ultime, dicendo che le odio.
    Come la parola "cavolate" era riferita appunto a queste trasmissioni.

    Scusa se ho urtato la tua sensibilità, e magari quella di altre persone, ma non era nel mio intento.
    Comunque rimango sempre dell'opinione che qualsiasi cosa paragonata alla fame nel mondo, soprattutto di bambini che soffrono per l'egoismo umano, per me diventa SUPERFICIALE.

    Perdonami Pino, forse ho dato il via ad una discussione, ma non volendo... ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non scusarti di nulla Betty...la discussione l'ho avviata io...anzi avrei voluto avviarla...ma vedo che in pochi sono intervenuti...come ho scritto sopra a Barbara...evidentemente si ama "troppo" l'arte
      Ciao e stai serena... io avevo interpretato così il tuo intervento e, dopo la tua precisazione, credo che anche Antonella condivida!

      Elimina
    2. Ma anch'io sono stata irruenta... solo che non possiamo dimenticare che tante famiglie ( tecnici del suono, delle luci, sarte, parrucchieri, ecc. ) vivono su queste trasmissioni che alla fine creano "posti di lavoro". Poi se si vuole parlare della superficialità e inadeguatezza dei programmi televisivi...vabbè , diciamo che non sono proprio edificanti.
      Ecco l'unica cosa è che l'arte, il nostro patrimonio d'arte è comunque importante. Betty, scusami! Comunque la mia sensibilità è nei confronti degli uomini in primis...ecco forse io sono più colpita dalla povertà che si vede qui e oggi nelle nostre città.
      Pino , spero non ti spiaccia questo "dibattito" sul tuo blog, è già capitato anche da me, io lo trovo costruttivo.
      Ciao, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
    3. Assolutamente no Antonella...era proprio quello che mi sarebbe piaciuto succedesse!
      Anzi se hai notato nelle mie risposte cerco di coinvolgere più "commenti" proprio perché assomigli ad un "dibattito" (come dici tu) tra amici...magari davanti ad una tazza di te , caffè o ad un aperitivo!
      Per il resto se la metti sui posti di lavoro...hai ragione anche tu!...ma se la nostra creatività la utilizzassimo per qualcosa di più "bello e edificante"...sarebbe molto meglio!
      Proporrei a voi...di "invitare con un passa parola"... l'avviamento di questo dibattito...così che chi volesse partecipare...beh può entrare...anche senza bussare...e dire la sua!
      Ciao Antonella!

      Elimina
    4. Non hai niente di che scusarti Antonella, anzi, scusami tu, a volte mi esprimo in modo non appropriato, ma certi argomenti mi toccano, l'indifferenza e i paraocchi che molti indossano, mi indignano profondamente, e la mia impulsività ha il sopravvento.
      Inoltre è un brutto periodo…

      Pino, vedo che te la sei presa moltissimo per le poche presenze a questo post… io credo che le persone anche quelle sensibili a certi argomenti, preferiscono non esprimersi a riguardo, forse per loro è difficile affrontare certi argomenti, preferiscono quelli più soft, che non li coinvolgano più di tanto. Oppure semplicemente perchè hanno tanti blog da seguire…
      Un caro saluto

      Elimina
    5. ...forse volevo solamente "stimolare" a parlare di un argomento meno "soft"...credo di esserci riuscito...e ne sono molto contento!
      Ciao Betty
      Buon inizio di settimana!

      Elimina
  7. purtroppo ci sono grandi interessi economici che premono perchè la povertà nel sud del mondo continui a prosperare e non venga mai sconfitta: se ci fosse stata realmente la volontà di sconfiggerla da parte delle grandi potenze mondiali sarebbero bastati pochi anni e risorse elementari; l'interesse a sfruttare i poveri per utilizzare le materie prime di cui quelle terre abbondano sembra avere un valore perciò superiore alla vita stessa di quei bambini!!!
    Questo grida vendetta al cospetto di Dio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Luigi...qui si potrebbe procedere verso una direzione che ci farebbe scrivere km di parole...resta il fatto che se l'uomo non comincia a fare qualcosa anche non solo per interessi economici...si andrà verso l'estinzione!
      Ciao e grazie per essere intervenuto

      Elimina
  8. un post forte, deciso, ma molto significativo.
    concordo con te Pino, forse sarebbe meglio destinare certe somme in altre direzioni, magari per regalare - anche con pochissimo o -il sorriso e la vita ad alcuni di questi bambini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo avere il coraggio di esprimere le nostre opinioni Vaty... anche se forti e decise!...in alcuni casi devono esserlo!
      A costo di pagarne le conseguenze!...e io credo nel piccolo di pagarle già...con un po d'impopolarità per questo post!
      Sì perchè ho dovuto rafforzarlo richiamando l'attenzione questa mattina...e non è bastato...visto che la secondo appello vi siete aggiunte solamente tu Luigi e Carla.
      Ciao e buona serata!

      Elimina
  9. La tua impazienza non serve...non è che stiamo sempre attaccati al computer e poi nonostante si cerca di correre, correre, non si arriva mai abbastanza...
    ----
    Eccomi qui con la mia solita "lingua fuori" ad esprimere il mio modesto parere.
    Io amo l'arte nelle sue molteplici manifestazione e l'arte con la A maiuscola è amore. Se non ci fosse arte ed artisti questo nostro mondo sarebbe davvero più bigio (la pittura, la poesia, la scultura, la foto..ecc ecc...tutto fa parte dell'arte).
    Detto questo credo che l'arte debba essere conservata ed incentivata, il patrimonio artistico è storia, cultura, tradizione, questo però non esula da dover essere presenti in tutte le altre purtroppo difficoltà della vita, i piccoli che muoiono di fame, i nostri figli che non riescono a trovare un lavoro dignitoso per pensare alla loro vita, gli anziani che non sanno come tirare avanti..e chi più ne ha, ne metta.
    Io penso che siano due cose separate e che comunque prima di tutto ci sia l'uomo con tutte le priorità...ma sembra che oggi l'uomo sia egoista, presuntuoso, e che lo spreco sia all'ordine del giorno. Del resto le cronache di oggi la dicono lunga, quindi, concludendo, io non mi meraviglierei di quella spesa per l'arte, perchè in fondo ha il suo tornaconto, (turismo, musei ecc ecc), ma mi meraviglierei dello spreco e delle ruberie dei nostri politici, delle parcelle di alcuni liberi professionisti oppure,come dice bene Betty i compensi elargiti a prezzemoline varie ed ai vari psedo-personaggi.
    ...e poi mi dico con un mea culpa...alzi la mano chi davanti al SECONDO extracomunitario della giornata che chiede la piccola mancia cede ancora volentieri la moneta? Forse c'è qualcuno che non lo fa neppure col primo....

    Ciaooo a tutti e lieta domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai una giusta riflessione e disamina dell'argomento...e sono d'accordo con te su tutto Carla...sulle prime 2 righe però sorvolerei...e non ho voglia di rispondere...non voglio chiamare in causa nessuno...ma se si è presenti...svolazzando come farfalle...su altri blog...vuol dire che si è davanti al pc...piuttosto condividerei la "libertà di commentare e di espressione" che è arbitraria...questo sì.
      So che questo mi porterà delle antipatie...spero di no (lo vedrò dalle risposte ai prossimi post!)...perché sto semplicemente esprimendo una mia personalissima opinione...e qui da me ognuno è liberissimo di scrivere ciò che pensa!
      (...ovviamente una delle ultime persone a cui vorrei suscitare sentimento d'antipatia sei proprio tu)
      Ciao e grazie per essere intervenuta...lieta domenica anche a te Carla.

      Elimina
    2. Bhe..Pino...sono contenta che sei d'accordo sul mio scritto, sulle prime due righe parlavo per me. Io non riesco a fare il giro di tutti..ed allora rischio di saltare qualcuno,ma poi ritorno su altri post. Di altri nn so, mma credo che possano svolazzare dove vogliono. Succede del resto anche a me di avere il mio blog fermo per favorire quello degli artisti...e coloro che scrivono sul blog degli artisti non vengono nel mio..ed allora..che devo fare?
      Amen...vuol dire che la mia pittura, le mie poesie saranno viste da meno...non importa. Ho parlato anche io di argomenti seri in passato e con questo mica me la sono presa se i commenti sono stati esigui.
      Il blog ho voglia di dire che non è la vita Pino, è un modo per esserci, di condividere, ma secondo me, ed è un mio personalissimo parere, diventa davvero inutile prendersela se pensiamo di essere interessanti nel nostro scritto e magari non lo siamo (non è riferito a te ovviamente) ma a noi tutti.
      A volte proprio perchè la vita ci pone davanti a tanti problemi non abbiamo voglia di entrare in un blog e farsi carico ancora di altri problemi..magari li viviamo dentro di noi, e siamo più sensibili di altri, ma non necessariamente dobbiamo esprimerci.
      Tutto questo per dire PIno che prendiamola come viene, tu hai regalato un momento di riflessione a tutti noi e questo secondo me è già un bellissimo traguardo.
      ciaoooo
      p.s. spero di essermi espressa nel io pensare, non rileggo...causa la mia solita fretta.

      Elimina
    3. Ovviamente sono d'accordo con te Carla...mi sembra che stia prendendo una piega personale...tra me e te...ma non è così!
      Tu sei qui...stai esprimendoti con noi e non c'è motivo di dare giustificazioni che non servono a te...quando scrivi "...Amen...vuol dire che la mia pittura, le mie poesie saranno viste da meno...non importa..." sono con te...Infatti sopra a Barbara anch'io avevo risposto così: ...mi fa arrabbiare questa..."assenza"... Zero commenti per una mia poesia li accetto...per questo post NO!
      C'è un altro post programmato per domani mattina!...ti prego non prenderlo diretto anche a te...non lo è!...vuole solo essere uno stimolo a parlare di qualcosa d'importante...di serio...In effetti volevo stimolare un "dibattito" (come leggi dall'invito inserito da me in alcune risposte ai commenti) o come dici tu "...un momento di riflessione..." e sarebbe per me "un bellissimo traguardo" riuscirci.
      Ciao Carla...
      P.S. hai espresso bene il tuo pensare...e ti ripeto...lo condivido!

      Elimina
  10. Secondo me è il titolo del post ad essere ingannevole, 100.000 euro per una guglia e uno pensa " qui ci viene chiesto di sganciare, in tempi di magra spiacente ma io passo oltre", ahahahaha!!!!!!
    Scemenze a parte...
    Non so Pino, io non mi sono scandalizzata piu' di tanto, evidentemente chi ha speso tutti quei soldi per salvaguardare un patrimonio artistico che appartiene a tutti noi se lo puo' permettere, non sappiamo chi sia, magari è qualcuno che oltre ad essere sensibile nei confronti dell'arte lo è altrettanto anche verso il prossimo, me lo auguro davvero con tutto il cuore per lui, e comunque per salvare la vita di un bambino come quello della foto ti assicuro, avendone adottato uno a distanza, che basta molto molto ma molto meno di quella cifra esorbitante...tu calcola quanto spendi per un caffè al giorno e moltiplicalo per 365 giorni...con la somma che ottieni finanzi spese scolastiche e sanitarie di quel bimbo fino all'eta' adulta se necessario, e quel che ne consegue è importantissimo...pasti regolari, via dalle insidie della strada, e la famiglia è sgravata da oneri insostenibili!
    Lasciamo le cifre da capogiro ai nababbi e nel nostro piccolo cerchiamo di fare quanto in nostro potere.
    Buona serata.
    Dony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento di questo intervento Dony...si vede la tua sensibilità!
      Sai non avevo pensato al titolo...forse hai ragione...ecco qui chiedono soldi...tanto per cambiare! ahahah
      Sono d'accordo con te e l'ho scritto nel post (...Ti puoi "salvare" solo se ne hai donati o ne donerai affinché visi come questo possano sorridere o quanto meno non trasmettere tutta l'evidente sofferenza!), che magari queste persone a parte l'arte finanzino anche ..."la felicità...la vita"...me lo auguro!
      Ciao Dony e grazie per essere passata e...Proporrei a voi...di "invitare con un passa parola"... l'avviamento di questo dibattito...così che chi volesse partecipare...beh può entrare...anche senza bussare...e dire la sua!

      Elimina
    2. Hai detto una bella e giusta cosa, in fondo basta davvero così poco Dony... Mi riallaccio al mio discorso di prima...non lasciamo una moneta al giorno vah... beh....ho già detto troppo.

      Elimina
    3. Ecco questa è un bellissimo intervento, intanto come dice Dony noi non sappiamo chi è questa persona che magari ha fatto molto non solo per l'arte ma anche per chi ha bisogno d'aiuto. e poi sposta velocemente il discorso dalla teoria del dibattito alla pratica...in effetti un'adozione a distanza costa così poco e dona così tanto a bambini come quello della fotografia, con il costo di un nostro caffè loro vivono, studiano, si curano...pensiamoci, proviamoci! Pino, non prendertela più di tanto per le assenze, per tanti il blog è solo un luogo di svago e non vogliono impegnarsi "oltre". Quando ho combattuto la "mia" battaglia per Timbuctù ho avuto tantissime adesioni ma tanti mi hanno detto che non volevano "appesantire" il loro blog con problemi vari...non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti la stessa sensibilità.
      Ciao, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  11. Sensibilissimo amico, avessi potuto correr all' istante ma non è così semplice trovare il tempo, io personalmente faccio molta fatica..
    penso che l'opera più bella al mondo sia il concepimento di una vita..
    e poi quando esso nasce il bambino..
    l' unico e solo capace essere da attirarci a se come una luce nell' oscurità.
    come potevo allora no farmi guidare da questo faccino, da questi occhi scuri...
    purtroppo dobbiamo accettare che non siamo più una popolazione che può fare tanto.. chi ci governa ha pensato bene a toglierci le ultime briciole di dignità.
    io che vivo in Sardegna posso toccare ogni giorno il nostro disarmo..
    e per quanto bisognosi di "risorgere" continuiamo ad essere un popolo generoso... ci si aiuta come possiamo!
    I nostri governati poi invece che pensare a ciò che decade,(arte in senso più vasto, monumenti,film, ecc..) dovrebbero iniziare a pesare seriamente a salvare la dignità dell' uomo in tutti i sensi razza e colore..io nel mio piccolo non posso far niente, se non piccole cose. abbraccio un post che ci fa riflettere..a presto Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Gabry...non siamo più un popolo generoso o meglio generoso come vorremmo...perchè lo siamo sempre stati e ci piacerebbe ricominciare ad esserlo. Nonostante tutto però riusciamo ad essere presenti in qualche modo...
      E' proprio per questo che "salta più all'occhio" che chi ha la possibilità di donare una cifra simile dovrebbe pensare di fare molto per la vita ...come tu dici..."per la dignità dell'uomo"... io però non escludo che lo faccia...non ho detto questo!
      Ciao e a presto

      Elimina
    2. Grazie Pino..la poesia è molto bella,
      come sempre tu crei stupendamente!
      leggo la tua risposta, allora la pensiamo allo stesso modo!?
      Speriamo in bene, come si dice?.."la speranza è l' ultima a...."
      Ti voglio bene Gabry

      Elimina
    3. Sì la pensiamo allo stesso modo...
      Ciao Gabry...

      Elimina
  12. Abbaimo adottato da pochi mesi due bimbi del Bangladesh ...posso guardare il piccolo postato negli occhi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sì nella...è ammirevole!
      ..se poi tu fai parte di chi può donare anche 100.000,00 euro...ben venga!...lo saresti ancora di più, ma nell'impossibilità di farlo...tu hai dato una priorità "umanamente importante"
      Ciao nella e grazie per il tuo intervento...e sono contento per la gioia che ogni mattina provi guardando due...anzi quattro occhi scuri...sorridere!

      Elimina
  13. E io...
    "Più li guardo, e più mi rendo conto di quanto è egoista e piccolo l'uomo"

    Bellissima la tua poesia… Grazie di cuore Pino, come sempre hai espresso meravigliosamente il tutto.

    Sai una cosa? Mio marito fa un lavoro che lo porta a stare tra preti, suore, congregazioni religiose, ma soprattutto tra missionari nei paesi poveri.
    E parlando con loro, gli hanno confessato che dei soldi che raccolgono nelle varie trasmissioni televisive o altro, tipo mandando messaggini telefonici ecc… a loro arriva solo una parte piccolissima, ma talmente piccola che non puoi immaginare.
    Da allora diamo il nostro contributo direttamente nelle loro mani, questo purtroppo non lo possono fare tutti, e me ne dispiace immensamente.
    Buon fine settimana Pino e te e alla tua meravigliosa famiglia

    Quest'ultima parte se vuoi non la pubblicare, potrebbe urtare qualcun altro e non vorrei proprio. grazie. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Betty...
      beh il dubbio che i soldi delle campagne di solidarietà non arrivino "TOTALMENTE...ANZI IN MINIMA PARTE" ai destinatari, credo che sia radicato in molti di noi...purtroppo! Anch'io ho un'esperienza personale simile...
      Bisogna trovare il modo di continuare a farlo però (magari come fai tu...o con altri sistemi)...altrimenti non ci sarebbero neppure quei pochi...Donare tanto per dare almeno quel poco indispensabile (anche se questo pensiero può essere frustrante)
      Ciao Betty buona domenica a te, mauro e matteo.

      Elimina
  14. Si fa pochissimo,diciamo nulla per tutti questi bambini.Ci sono troppi sprechi per cause inutili,basterebbe poco,ma evidentemente non rende!Buon fine settimana Pino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo...il tornaconto economico è ciò che "assilla" o ci interessa maggiormente...purtroppo!
      Ciao.

      Elimina
  15. Condivido il commento di Dony, e posso dirti, con estrema sincerità, che se ne avessi la possibilità io donerei per l'una e l'altra cosa e posso quindi pensare che chi ha dato per la guglia, forse ha fatto anche qualcosa per un bambino come quello della foto. Purtroppo non sempre si è nella possibilità di "dare"....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Paola...è una "possibilità" che nel mio post compare!
      ...ed è proprio la mia speranza..."che chi abbia la possibilità di donare una cifra simile per l'arte...si salverà se potrà donare anche (non necessariamente nella stessa quantità) affinché visini così...ecc...ecc..
      Come vedi sono d'accordo con te Paola, come sono d'accordo nel pensare che "...Purtroppo non sempre si è nella possibilità di "dare"...." ma se lo si è...bisogna dare le giuste priorità!
      Ciao Paola e buon fine settimana!

      Elimina
  16. 100.000 euro...mah! Ma mettiamoci anche gli abiti firmati che riempiono gli armadi e le ferrari e gli yatch...il mondo è fatto male, siamo lontani dalla tanto agognata "Perfezione Umana"!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh bisognerebbe aprire un altro "dibattito" su che cos'è, o meglio su cosa intende ognuno di noi per "perfezione umana"...ma lasciamo stare Antonella....credo che qui ci stiamo già impegnando molto...
      Il mondo è fatto male...ma un pezzettino di quel piccolissimo mondo...sono io!
      Ciao Antonella...grazie per l'intervento!

      Elimina
  17. Pino questo post mi era proprio sfuggito...

    Bambini da guardare negli occhi per vergognarsi poi della propria indifferenza...

    Grazie Pino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Gianna vergognarsi e...addolorarsi...per la propria indifferenza!
      Grazie per essere intervenuta

      Elimina
  18. Condivido appieno lo scopo di questo post! Ok alla cultura ed all'arte ma non agli sprechi. Qui si tratta davvero di esagerazione e di paradossi. A me ha colpito anche un servizio trasmesso a "Striscia la Notizia", anche in quel caso si raccoglie per ristrutturare....
    In un periodo come questo dovremmo pensare principalmente alle necessità delle persone.
    cari saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle necessità in senso lato Sabrina...quegli occhi servono da catalizzatori per guardare in faccia la situazione di certe persone..."al limite"
      Ciao e grazie anche a te.

      Elimina
  19. E tu, che punti tanto il dito contro l'operato altrui, concretamente per quel bambino cosa stai facendo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non parlo con gli sconosciuti!...e poi lo trovo un segno di "maleducazione" in rete non rivelarsi...

      Elimina
  20. Amare il bello...la Bellezza è soprattutto il sorriso di un bimbo che ringrazia perchè ha mangiato, è vestito e ha una mamma che lo accarezza o qualcun altro che si occupa di lui e lo ama! Io ho avuto un bimbo, di tre anni, in affido per parecchio tempo e ti assicuro che ho molto sofferto quando è ritornato dalla sua mamma anche se per Daniele era la cosa più giusta. Non ti ho risposto prima perchè non sono passata a leggere e me ne dispiace.L'anno scorso volevo ospitare un bimbo di Cernobyl, ma purtroppo non possiamo permettercelo! I tempi sono difficili anche per noi. Ho tre nipotini a cui va tutto il mio affetto e credimi penso spesso a questi bimbi i cui occhi non sorridono da tanto tempo! Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste tue parole Lucia sono già testimonianza della tua sensibilità e altruismo che sono sicuro sai dimostrare appena possibile!
      Grazie.

      Elimina
  21. Ci sono sempre le priorità..la "vita" è una di queste, poi viene tutto il resto. Scusa il ritardo ma sono stata senza connessione. La tua poesia è bellissima e toccante. Buona domenica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo dovremmo ricordarlo sempre e tutti!...La priorità è la vita...vita con dignità!
      Ciao e grazie

      Elimina
  22. concordo in pieno con il tuo sentire ed aggiungo che i responsabili di questa situazione ci sono ed anche se poi fanno beneficienza ciò non basterà mai a discolparli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina per la tua "condivisione di intento e opinione"
      Ciao

      Elimina
  23. Naturalmente sono d'accordo con te e se avessi molti soldi ne donerei molto facilmente una grande parte. Sono però convinto che donando del denaro non si risolverà mai il problema di questi bambini perché i soldi spariranno prima di arrivare a destinazione, come del resto i generi alimentari che vengono inviati. L'unico modo è di andare sul posto e creare delle attività che in un futuro possano togliere queste persone dall'indigenza e non tutti possiamo farlo. Bisognerebbe un intervento dei vari Stati e di tutte le industrie del mondo. Scusa il ritardo e trovo che con la tua poesia hai già partecipato a risvegliere le coscienze. Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo c'è molto vero in quello che scrivi Elio...si riesce a "derubare" persino i gesti umanitari...le donazioni spesso non arrivano a destinazione...o solo una minima parte!
      Alcuni miei vestiti donati tramite la parrocchia, per i terremotati dell'irpinia (ricordate di molti anni fa?!)...Mia mamma li ha trovati su una bancarella...come faccio a dire che erano proprio i miei?!...al sospetto mia mamma ha notato il tagliandino con il nostro cognome pinzato dalla lavanderia all'interno di un cappotto che aveva fatto lavare ovviamente prima di donare! La "vergogna" di certa gente non ha limite...
      Ciao e grazie anche a te...

      Elimina
  24. Almeno i tuoi li hanno accettati Pino...
    Tempo fa avevo messo in uno scatolone abiti ancora nuovi di mio marito, messi solo 2-3 volte... abbiamo girato mezza giornata fra parrocchie e le varie Caritas, ma nessuno li ha voluti accettare, semplicemente per il fatto che non avevano più il cartellino di vendita attaccato…
    LI VOLEVANO NUOVI!!!! Ci hanno detto esplicitamente che non volevano roba usata...
    Alla fine molto delusi e amareggiati ci siamo arresi.
    Ciao Pino, buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Betty adesso è così...non li accettano più se non sono nuovi...ma a seguito del terremoto in irpinia...accettavano... anzi accettavamo...(perché io facevo parte del gruppo di raccolta e smistamento in parrocchia quindi li ho inscatolati io addirittura!)...anche roba usata, ma in buono stato.
      Ciao e buona serata!

      Elimina
    2. Per fortuna ora nel mio palazzo sono venute ad abitare famiglie di marocchini.
      Adesso dò tutto a loro, che spediscono ai familiari e parenti vari, che vivono ancora nel loro paese, oppure li portano loro direttamente quando vanno a trovarli.
      Sono felice di questo, perchè almeno ora so di sicuro che arriva tutto a destinazione.

      Elimina
  25. Ciao Pino, vedo che il discorso è andato avanti e un po' per volta i tuoi lettori sono arrivati! Poi come ti avevo già scritto non so più se qui o da me non tutti sono interessati a farsi coinvolgere un po' di più, non intendono fare un piccolo passo che potrebbe rendere il blog un po' meno idilliaco, o semplicemente questi occhi per loro non sono un problema. Hai fatto bene, Pino, ad usare il blog per quest'opera di sensibilizzazione.
    Per quanto riguarda gli abiti usati ai tempi dell'Irpinia mio papà era partito subito per il suo paese, figurati che in due giorni eravamo riusciti a raccogliere un camion di abbigliamento e generi alimentari e un industriale del mio paese aveva offerto un altro camion pieno di coperte. Ricordo che erano partiti in 4 e l'ultima parte del viaggio la raccontavano come un inferno tra cumuli di distruzione. L'ultima volta che hanno accettato gli abiti usati è stata quando abbiamol avuto l'alluvione ad Asti, siamo andati personalmente in un istituto di suore ed hanno accettato tutto. Adesso ho 2 materassi nuovi, mi spiace buttarli ma nessuna organizzazione li vuole. Devo dire che non mi sembra giusto pretendere solo cose nuove, se un capo è pulito e ancora bello penso che lo si potrebbe accettare.
    Scusa mi sono un po' dilungata, buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.