Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

26/02/12

E' DIFFICILE ESSERCI


E’ DIFFICILE ESSERCI”

Com’è difficile
parlarti
guardarti
e sorriderti;
è difficile
ascoltarti,
comprenderti
e perfino giudicarti.
Com’è difficile
esserci
accarezzarti
e confortarti;
è difficile
stringerti
forte le mani,
ma nelle mie mani
forti, forte
il tuo cuore
stringere vorrei.


Ante 2000
Pino Palumbo
                                                                         

5 commenti:

  1. Risposte
    1. E' una poesia a cui tengo moltissimo, perchè ha un significato particolare. Ciao e come sempre grazie.

      Elimina
  2. ti lascio un'annotazione ..e spero soltanto che tu prenda i miei commenti non come giudizi o che altro ...ma quello che mi viene leggendo le tue poesie ......

    tu scrivi in un verso ...è difficile comprenderti ascoltarti e perfino giudicarti ....io non so cosa ci sia dietro a questa poesia ...ma la parola giudicarti .....che sia amore ..che sia amicizia (e qui non penso perchè scrivi vorrei stringere il tuo cuore e sembra quasi quasi una richiesta di matrimonio dove lei all'inizio mi sa sfuggiva) mi lascia cosi....perchè giudicare?....faccio fatica a spegarmi ...ma non giudico e sono contro chi lo fa ....forse anch'io in parte ora te lo sto facendo ..sotto forma di critica di questa poesia ..e forse non dovrei manco farlo ...visto che non sono una poetessa e lungi da me esserlo ...ma quando si dedica un pensiero ad una persona o un proprio pensiero ...il giudicare .....insomma il giudicare per me stona ....scusa....forse sono troppo sfrontata e sfacciata ....se cosi dimmelo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comincio col dirti che non sei assolutamente sfrontata...
      Sono pienamente d'accordo con te! Infatti scrivo "E' difficile...perfino giudicarti" nel senso che è l'ultima cosa che farei, ma se intendessi farlo...è difficile comunque poterlo fare! Ora ti preciso che anche questa è stata scritta in una determinata circostanza (molto critica e di cui non vorrei parlarti) di mia nipote (Abbandono...ricordi?!). Ci sei andata molto vicina...non è una richiesta di matrimonio, ma di possibilità di poterla aiutare solo che come, tu hai intuito, "sfuggiva"...in definitiva era una richiesta d'amore che io e mia moglie volevamo offrirle...mancandole dalle persone che avrebbero dovuto darglielo! E' davvero piacevole leggere i tuoi commenti...dai la possibilità di...dialogare e argomentare. Ciao. Passo all'altra...

      Elimina
    2. Ah dimenticavo...ci siamo riusciti!!! Oggi c'è un legame che va al di là...della parentela e credo che noi siamo dei riferimenti per lei...nonostante abbia raggiunto quasi i 40 anni. Ciao.

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.