Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

12/06/15

POST DI RINGRAZIAMENTO


Premetto che il post che leggerete dopo questo, è stato scritto prima del presente. Ritengo però che sia per me doveroso e di infinito piacere ringraziare tutti voi per il sostegno e anziché rispondere ad ogni vostro commento lasciato in questi ultimi mesi, ho pensato fosse meglio un post appunto.
Era fine febbraio da quando "la bestia" si è insediata in lui e dal post del 3 marzo, da "Ti vedo andar via" (salvo alcune "pause" scritte per distrazione e allentare lo sconforto), sono stati post di tristezza, rabbia, impotenza... In quel post i verbi della poesia erano ancora scritti al presente ...ora sono diventati ..."tempi al passato".
In una strofa di quella poesia scrivevo:
"...Dio!... quanto sono arrabbiato!
Ho sempre pensato 
che "Lei"... ti avrebbe teso la mano
e lenta... ti avrebbe accompagnato...
Lei, mia mamma, tua moglie e non una 
"...bestia feroce e famelica,
affamata di linfa vitale,
irridente, beffarda e cinica (che)
... in te si è avventata!..." 

In "quel momento" però ho voluto proprio credere che così è stato, che non poteva essere diversamente 
"...E ti voglio pensare a lei insieme, mano nella mano 
...tra i viali dell'infinito." 
...questo è stato il mio primo pensiero in quei primi attimi senza di te. E così ho voluto salutarti nel mio post... "Ciao Papà".

Ma veniamo quindi al motivo di questo post. 
Come dicevo in cima, vuole essere di ringraziamento a tutti voi che mi siete stati vicino, che siete passati a leggere "tutta la mia tristezza" e mi spiace se sia stata anche un po' troppa. Questo però rafforza la mia gratitudine nei vostri confronti. Già, "nonostante" potesse esserlo davvero troppa, voi siete stati qui, tra le pagine del mio blog e con le vostre mail, a offrirmi il vostro conforto.
Grazie anche a chi ha rivolto un pensiero a me e a quanto mi stava accadendo, ma non l'ha espresso... magari per riservatezza, per delicatezza o, semplicemente per non disturbare. 

GRAZIE DAVVERO A TUTTI.



12 giugno 2015                                      ©Pino Palumbo                                        Immagine da: Google*

*Chi ritenga di possederne i diritti e non volesse concederne la divulgazione, è gradita comunicazione.
Se invece acconsente alla pubblicazione su Vita e Poesia, sarei lieto di ricevere i relativi link di riferimento.

8 commenti:

  1. Dio sa quanta rabbia ci portiamo dentro per queste interruzioni di vita che spazzano via parte di noi ben radicate...e le parole servono davvero a poco.
    Ho fatto mio il famoso dire "il tempo è galantuomo" ....allevia tanto il tempo anche se non cancella...ma serve a farci passare il sentimento "di rabbia" e riesce comq a portarci alla serenità di cuore. Abbraccione forte Pno..ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Carla.
      Un abbraccio anche a te.
      Grazie di tutto.

      Elimina
  2. In questi momenti capisco quello si prova: tutto è lacerato, consunto, frammento su frammento di dolore, di paura o meglio di terrore, e il tempo incalza sulla nostra strada portando via ogni volte brandelli di noi,
    ma tutto deve continuare e la lotta su fa dura e tempestosa con lampi e tuoni...... ti sono tanto vicina (ti
    aspetto su poesieinsmalto) ciao

    RispondiElimina
  3. Pino, da gennaio ho avuto problemi anch'io e uso meno il pc.
    Solo oggi scopro ciò che ti e suuccesso e comprendo la tua rabbia e il tuo dolore..
    Ti abbraccio con affetto e ti auguro una vita più leggera d'ora in avanti. Te la meriti , sei una persona gentile.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristiana...sono davvero parole delicate quelle che mi scrivi.
      Un abbraccio.

      Elimina
  4. Caro Pino purtroppo la vita ci mette a dura prova colpendo gli affetti più cari ,bisogna continuare e non farci abbattere per coloro che fanno parte della nostra realtà e che hanno bisogno di sostegno .
    Ti ringrazio per avermi scritto in privato.
    Un affettuoso saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so cetty, ma purtroppo di sostegno a mio papà ora non posso più dargliene.
      Grazie ancora per le tue parole... Qui è in mail.
      Ciao.

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.