Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

12/05/14

L'INFINITO

L'infinito

Cos'è l'infinito?

*Note dell'opera in calce
E' forse quello spazio

che c'è tra i nostri occhi
e l'ultima immagine visibile...
O è solo quella visione
ovattata e sfocata lassù in alto
tra il cielo e la terra,
tra il sole e il mare,
o tra le nuvole e le montagne?

E' forse quel cielo
sopra, che accoglie un volo
di rondini in virata esaltante...
O è solo l'azzurro sopra le nuvole
che ti porta via la mente
che ti sospende tra ragione e follia,
tra rancore, odio e amore,
o tra disordine e armonia?

E' forse quella linea prospettica
tra il rosso di petali di papavero
della nostra giovinezza,
che tesa slancia lo sguardo a lambire
d'un fiume o d'un lago acque cristalline
e che avanti il serrato portone s'adagiano,
d'una chiesetta, rudere ormai d'una vita,
... dimenticata dall'uomo, ma non da Dio?

Cos'è l'infinito?

E' forse quel vuoto
che senti nel cuore
quando perdi un amico
un amore?

E' forse quell'abisso
che si percepisce nell'anima
quando tutto il mondo sprofonda
o così sembra nel tuo pensiero...
O è quell'attimo
di malinconia e solitudine,
in cui ti perdi in uno sguardo intenso
d'amore e emozione?

E' tutto ciò l'infinito ...
con un pizzico di magia
e fantasia...
E' la distanza
tra il cuore e quel che c'è fuori
e che al cielo s'innalza
... via via ...

Cos'è l'infinito?
... è ciò che c'è...
... tra te e me...
... l'infinito...


Pino Palumbo
7 Maggio 2014

* Il Dipinto che accompagna questi miei versi è gentilmente messo a disposizione da: Carla Colombo
Opera: "Breve e’ il tempo, eterno l’infinito" - olio a spatola su tela - cm. 80x60 - anno 2014 



.

14 commenti:

  1. Giusto l'abbinamento fra i tuoi bei versi e "Il cielo in una stanza"
    Buona settimana
    enrico

    RispondiElimina
  2. Aggiungo cos'altro è per me: occhi chiusi a lasciar fluire i desideri...
    ...sapendo che a differenza di ieri,
    non sono più utopie.

    Impagabile senso di liberazione, come un gabbiano
    che si libra sul mare increspato dalle onde...
    ... liberazione dimenticata forse dall'uomo disincantato,
    ad oggi ritrovata da me.

    *Abbraccio,
    stesura che condivido integralmente*

    RispondiElimina
  3. Attimi imprendibili dell'esistenza in cui il pensiero s'innalza in un volo indefinito, che sa catturare, con la sua intensità, le pieghe dell'anima...
    Bellissimo leggerti, Pino, vivi una splendida settimana, un sorriso,silvia

    RispondiElimina
  4. grazieeeeeeeeee - sbalordita!!!
    Ho appena inserito un post...a giorni lo riprendo anche io... grazieee PIno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere sbalordirti ancora con i miei versi.
      Ciao Carla.

      P.S. alla condivisione su Google+ troverai eventuali altri commenti.

      https://plus.google.com/u/0/100769008556355561351/posts

      Elimina
  5. Quando si dice "infinito" mi ritorna in mente quella magistrale lirica del Leopardi "Sempre caro mi fu quest'ermo colle ...".
    L'infinito è per me qualcosa di incomprensibile perché va al di là del "finito" che ci riguarda e che permea la nostra vita.

    RispondiElimina

  6. O è solo l'azzurro sopra le nuvole
    che ti porta via la mente
    che ti sospende tra ragione e follia,
    tra rancore, odio e amore,
    o tra disordine e armonia?
    Questa strofa è stupenda!
    Ho ammirato il dipinto di Carla, da lei, e mi ha colpito particolarmente...tu lo hai coronato coi tuoi versi.
    Ciao Pino, buona giornata

    RispondiElimina
  7. Ti ho intravisto nel blog di Xavier e sono passata di qui. Ci ritornerò. Bellissimi versi.
    Ciao ciao
    sinforosa castoro

    RispondiElimina
  8. Versi intensi e suggestivi che sublimano una ricerca intensa e spirituale.che non trova confine nell'umano, ma va oltre.....
    Una bella prova poetica....Ciao

    RispondiElimina
  9. Così scrive:
    vittorino albengaIeri alle ore 18:49

    Molto bello il tuo "Infinito": sì, e tutto ciò che hai descritto splendidamente, come piace a me, emozionante, limpido, semplice, aperto, infinito e...oltre.
    Mi sto impegnando sui "Frammenti": chissà, forse ne farò una tesi...
    Ciao Pino, ad maiora!

    RispondiElimina
  10. Sono versi certamente profondi, molto belli , mi sento trasportare in questo tuo attimo inffinito ,per poter sognare ..
    Caro Pino ,avevo scritto pure ieri , ma il commento probabilmente non é arrivato ...
    Mi piace anche il tuo blog ! Ciao e bella giornata a te ....

    RispondiElimina
  11. belle riflessioni poetiche,
    buona giornata Pino

    RispondiElimina
  12. Grazie davvero a tutti per il vostro gradimento e per le vostre considerazioni di apprezzamento... siete voi il motivo per cui continuo a scrivere...qui...

    Ciao a tutti e buon fine settimana.
    Un abbraccio unico per tutti voi

    RispondiElimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.