Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

04/04/12

RAGNATELA DI SOGNI

Osservando l'acquerello

Dipinto originale dell'Autrice

"Ragnatela di sogni"  
di... Sandra sul suo Quattro Passi.
Lascio i titoli originali, in segno di rispetto e gratitudine per quello che sapete creare.




"Ragnatela di sogni"  

Come capelli d'argento
disegnati nel cielo
da mille ragnetti di stagione,
i sogni son trasportati dal vento
e sparsi come stelle nel cielo
si allontanano dalla ragione.
Come trame di rami
s'innalzano verso il sole,
lambendone il giallo riverbero,
intricandosi ai suoi gialli barlumi
e ardenti come raggi di sole,
aiutano a proseguir rettamente per il giusto sentiero.
Come riccioli di fumo
di giocose lucciole di cenere argentate
si levano in mulinelli evanescenti dal camino
e sospinti in su dalla leggera gravità,
i sogni dall'alto osservano in dentro il camino
del falò le lingue infuocate
della sferzante e graffiante realtà.
Come in una trama di ragno
i sogni si intrecciano in ragnatela,
traendo a sé chimere di un sogno sovrano
che verte ad attrarre la vita alla loro tela;
e pur se di finissimi fili fugaci di bava,
i sogni alimentano speranza
originando come il vulcano, lingue di lava,
per una evanescente sopravvivenza.
I sogni miei lì son tutti
in cima alla collina dentro 'la casetta,
focolare di famiglia e amici grati,
affinché dalla mera ragione sian protetti
e affinché possan prolificare
...e ché più della restringente realtà sian potenti.

Aprile 2012
Pino Palumbo
                                                                                                   

18 commenti:

  1. Bella poesia caro Pino.
    Ti auguro una buona Pasqua.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che con te non sbaglio un colpo! Hai sempre dei giudizi positivi e siccome li credo sinceri, ne sono contento. Grazie e Buona Pasqua anche a te Tommaso.

      Elimina
  2. una bella immagine quella della ragnatela per i sogni. Nella sua perfezione una ragnatela ha una forza incredibile in proporzione al peso di un insetto è qualcosa di straordinario. Se riuscissimo anche noi a dare forza ai nostri sogni, a crederci veramente, intrecciandoli con quelli di chi ci è vicino e ci ama, la speranza diventerebbe realtà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido e in effetti ho racchiuso tutto il senso del tuo commento nell'ultima parola "...potenti". E' così che devono essere i sogni affinchè la nostre "speranze diventino realtà". Mi piacerebbe avere una tua impressione su "Perchè mi guardi così"...Non sono sicuro di aver fatto bene a pubblicarla, visto l'argomento, e se dovessi avere pareri contrari, la eliminerò. Grazie e Ciao.

      Elimina
  3. Sei un acuto osservatore, un osservatore che sa mettere avanti il cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente il tuo lavoro è molto espressivo e dimostrativo, quindi mi ha semplificato...l'osservazione! Beh... il cuore poi ce l'ho messo io! Grazie Sandra appena riesco inserirò il link. Grazie ancora e a rileggerti presto.

      Elimina
  4. La vita ha bisogno di sogni...

    Bravissimo Pino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...concordo...ovviamente! Grazie Gianna. P.S. in risposta al tuo commento su "Orgoglio e Serenità" ti avevo chiesto una tua impressione su "Perchè mi guardi" motivando questa mia richiesta...ne hai voglia?! ci tengo molto. Grazie ancora e Ciao.

      Elimina
  5. Mi piace questo intreccio di sogni alla ragnatela, e hai composto una vera lirica.. I sogni devono essere potenti, proprio così caro Pino, perché solo se sono forti e duraturi si può dare maggior senso e compiutezza alla nostra vita. Una vita senza sogni, non è vita. Ancora una bella poesia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci troviamo daccordo vedo...I tuoi commenti li considero delle vere e proprie critiche sempre motivate e dettagliate con competenza. Ciao.

      Elimina
  6. E' la prima volta che sento immaginare i sogni come una ragnatela in un linguaggio così profondamente poetico, mi ha fatto pensare come ad una sorta di simbolismo, al desiderio di costruire e catturare i sogni ed avvolgerli in fili sottili da cui è difficile districarsi, fili all'apparenza fragili ma di una forza avvolgente.
    Bella, bellissima, bravo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandra. Non vorrei ripetere quello che ti ho scritto in risposta sull'altro commento, ma hai una capacità di critica molto profonda e attenta. Prima di accorgermi di quest'altro tuo commento sono andato a visitare il tuo blog e ti ho lasciato un commento che adesso riconfermo! Ciao.

      Elimina
  7. non amo le ragnatele ne i ragnetti...X_X ma la tua poesia è davvero bella complimenti. son diventata tua nuova follower se ti va di diventare un mio follower mi farà molto piacere.
    Ciao e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già fatto! Eh daltronde tu ne hai "qualcuno" in più di me e quindi non l'hai notato...Grazie per i complimenti e spero di rileggerne altri presto. Ciao.

      Elimina
  8. CONDIVIDO IN PIENO IL PENSIERO E IL "GIUDIZIO"DI ALESSANDRA..SOGNI AVVOLTI IN FILI ALL'APPARENZA FRAGILI INVECE FORTI..nella mia realtà il mio più bel sogno,rincorso per moltissimo tempo, è divenuto vita...ed è ora FORZA DI VITA..versi sublimi!!!grazie ancora pino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando i sogni si realizzano...danno la forza di...passare a quello successivo e così via...Grazie e ciao.

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.