Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

26/02/12

PONTE VECCHIO

PONTE VECCHIO”

Foto di: Pino Palumbo - Ponte Vecchio


Vita n’è passata tanta
Sulla sua vita
Che ancora arranca
-ossa incrinate
un po’ anche arrugginite-.
Acqua n’è passata tanta
Sotto la sua pancia
Che ancora robusta vanta
-acque disinquinate
mai le stesse, sempre rinnovate-.
Ponte vecchio
che sul fiume stà
devoto, con la sua età
al pari ormai di un
vecchio saggio.
Ponte vecchio
sostituito da una strada
eppure lasciato ancora là
con devozione di chi è saggio,
come un cenno di bontà.

   Ante 2000
Pino Palumbo
                                                                                     

4 commenti:

  1. Bello il paragone col vecchio saggio: Ponte vecchio ha un suo fascino e tu lo hai reso perfettamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola...graditissima! Ciao.

      Elimina
  2. a volte le "cose vecchie" vengono cambiate e sostituite e a volte è proprio per la "bontà" che vengono salvate ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ero in un angolo sperduto...pausa pranzo con il mio panino...e questa poesia era quello che vedevo intorno...un ruscello...una stradina ad attraversarlo...e quel vecchio ponte di ferro lasciato li...per passaggio ormai solo pedonale.
      Ciao

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.