Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

26/02/12

NEL PENSIERO DI LEI



NEL PENSIERO DI LEI”

Quale oblio
più intenso
del ricordo
della tenerezza
della dolcezza!
Oh! Dio
quale oblio
più schiacciante
della nostalgia
della malinconia?
Quale oblio
più doloroso…Dio
del ricordo
della Sua bellezza
della Sua dolcezza
trasmesse dai suoi occhi
allora e che ancora oggi
mi guardano
e trapassano
la mente
e le membra
con una tenerezza
ancora viva
e vera!

   Ante 2000
Pino Palumbo
                                                                                     

                                                                             

6 commenti:

  1. Che bella Pino!!! tua moglie sarà felice dei versi che le dedichi.. quale donna non lo sarebbe..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che ti è piaciuta particolarmente...è una delle mie preferite. Grazie.

      Elimina
  2. ..."trapassano la mente e le membra..."il momento più alto e significativo del tuo pensiero,secondo me...delicata poesia..un "quadro" dipinto con mani esperte e colorato con i "pastelli"del cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Penelope...è un commento molto profondo il tuo! mi piacerebbe ne valutassi delle altre. Ciao a rileggerti.

      Elimina
  3. qui non metto mano ...hai scritto tutto molto forte ..e che si percepisce solo nel leggerlo.....mamma mia ....in senso di stare a leggere con la bocca aperta ....complimenti pino .....per oggi mi rifermo ....ma poi andrò avanti.....buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...perchè oggi come allora è ancora molto forte l'amore che provo per mia moglie e quei ricordi di quando eravamo solo 2 ragazzini...resteranno per sempre. Grazie davvero...aspetterò con piacere altre tue impressioni. Buon fine settimana. Ciao.

      Elimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.