Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

27/02/12

LA TUA VOCE


" La Tua voce"
E' ormai un ricordo svanente...
E' una musica scordata...
E' una canzone quasi dimenticata...
E' però una melodia
che mi piace ricordare
dolcemente.
Sussurro, soffio - Foto da: Google
E' un soffio all'orecchio
offerto con modo carezzevole...
E' un bisbiglio semplice,
quasi irreale...
E' un suono a volte fermo,
ma non violento...
E' un ricordo
che non vorrei svanisse...
negli angoli del mio pensiero...
E' per tutto questo,
che a risentirla
ne sarei inebriato
e sfiorerei forse la pazzia
per ciò che so
non poter essere reale
non poter essere veritiero
anzi svanirà certo
esaurendosi del tutto
il ricordo e il timbro de
...la TUA VOCE...
...e sarà il buio!

Ante 2000
Pino Palumbo
                                                                        
A mia Mamma
                                                                       

3 commenti:

  1. il timbro della voce di nonna ce l'ho ancora impresso nella mente... qualche ricordo è più confuso, ma la voce no...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu abbia ragione. Continuare a "ricordare" la sua voce è bello! semplicemente. Ciao.

      Elimina
  2. è una delle cose che purtroppo sto perdendo .....forse te l'avevo già detta perchè se non erro hai scritto un'altra poesia sulla voce ....più recente .....ma anche questa è stupenda .....le emozioni che ho letto tempo fa e ora ...sono uguali ....le hai espresse meravigliosamente bene.....barbara

    RispondiElimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.